mercoledì 28 novembre 2012

Ordine INGLOT Milano. La mia esperienza.



Prima di cominciare, vorrei specificare che tutto ciò che dirò riguarderà la mia personale esperienza d'acquisto presso il punto vendita INGLOT di Milano (quello di via Cusani). Ci tengo a precisarlo perché mi è stato detto che gli altri punti vendita INGLOT in Italia hanno una gestione diversa rispetto a questo qui. Per quanto mi riguarda, ho acquistato online tramite mail.
Ma passiamo ai fatti (vi riporto le date così da farvi capire quando e come si sono svolti i vari step).

  • 15/11/2012: ho mandato una mai all'indirizzo info@inglotitalia.it per effettuare il mio primo ordine. I prodotti che ho richiesto erano: una palette da 4 ombretti vuota e 4 cialde di ombretti (non di quelli a 3 colori ma di quelli "normali"), nello specifico il Matte 378, il Pearl 395, il Matte 360 e il Double Sparkle (DS) 459. Ho precisato che avrei pagato via Paypal ed ho lasciato il mio indirizzo.

  • 16/11/2012: mi rispondono ringraziandomi, e senza dirmi quanto sarebbe venuto il totale o nello specifico il prezzo dei prodotti, mi è stato detto solamente che mi sarebbe arrivata quanto prima la richiesta di pagamento via Paypal.

  • 17/11/2012: arriva la richiesta di pagamento. Un totale di 43€. L'unico messaggio è "Ciao Giulia, Freedom 4: 40€, Paypal: 3€. Grazie. Inglot Milano". Molto esauriente.

  • 20/11/2012: pago tramite Paypal. Ricevo la normale "notifica di pagamento" automatica di Paypal e poi più niente. 
    Per giorni non ho più avuto notizie da INGLOT Milano. Fino a quando mi sono decisa a contattarli io.

  • 26/11/2012: ho contattato il negozio scrivendo 
    "La contatto in merito al mio ordine da voi, in quanto ho regolarmente pagato la somma di 43€ in data 20/11/2012 (ID transazione: XXXXXXX) ma non ho più avuto alcuna notizia (un avviso di spedizione, una mail di conferma)... Potrei sapere quando verrà spedito il pacco? Grazie mille". 

  • 27/11/2012: guarda caso, finalmente mi rispondono. E mi rispondono in due, sia alla mail alla quale ho scritto, sia sotto il mio messaggio originale dell'ordine. Stessa cosa in tutti e due i messaggi. 
    In uno "Ciao Giulia, il tuo pacco è stato spedito oggi con gli altri. Dovrebbe arrivare presto. Le truccatrice rispondono a info@inglotitalia.it per qualsiasi altra domanda. Grazie e buona serata"
    e l'altro "Ciao Giulia, Oggi è partita il tuo ordine. Buona serata"
    Ora, un dubbio mi sorge. Come mai si svegliano proprio il giorno dopo la mia mail? Dal 20/11 al 26/11 vi erano ben 4 giorni lavorativi... ma più che altro mi ha dato fastidio la mancanza di comunicazione. Mi sarebbe bastato anche un "abbiamo ricevuto il tuo pagamento, tra 3 giorni spediamo". 
    Ma non è finita qui! 

  • 28/11/2012: mando loro una mail con su scritto 
    "Posso sapere con che tipo di spedizione? E' tracciabile? Grazie". 
    Nel frattempo però esco e scendo nell'androne del palazzo per vedere se c'è posta. E mi trovo il pacchettino lì, sulla cassetta. Al che inizio a pormi qualche domanda. Come mai è arrivato con la posta "tradizionale"? 
    Prendo il pacchettino e vedo l'etichetta "Posta Prioritaria - 2€". Mmmmm. Se volete, potete vedere voi stesse/i cliccando QUI. Torno in casa ed inizio ad aprirlo. Neanche a farlo apposta, nel frattempo mi arriva la loro risposta alla mia mail: 
    "Ciao Giulia, è inviato con raccomandata 1. Buona serata. Inglot Milano". Capirete la mia sorpresa. Avevo davanti il mio pacchettino "posta prioritaria"... Al che, un po' alterata, rispondo: 
    "Ne dubito, visto che ho la busta davanti a me e c'è scritto "Posta Prioritaria" sull'etichetta. Ma non fa niente, l'importante è che sia qui. Grazie".
    E subito dopo mando loro il link della foto che avete visto cliccando prima con scritto 
    "Eccone la prova fotografica. Voglio solo rendervi partecipi perché forse pensate di spedirla con Raccomandata 1 e poi chi va a spedire fa diversamente...".
    E' vero, sono stata poco carina però ero un po' incacchiata... non mi piace che mi si prenda in giro. La loro risposta mi ha lasciata ancora più perplessa: 
    "Ciao Giulia, è stato solo un fraintendimento forse tra di noi, chi si occupa delle spedizioni è la titolare del nostro negozio, quindi più che fidata. Grazie. Inglot Milano."
Quindi, tirando le somme: si prendono i soldi e non ti spiegano niente, non ti dicono quando spediscono, come spediscono e quando te lo dicono ti dicono cose false. E quando - giustamente - vengono chieste spiegazioni, le risposte date sono tutt'altro che esaurienti, anzi, sembrano quasi presuntuose. Pessimi. Non ordinerò più da loro, la prossima volta sicuramente ordinerò tramite il punto vendita di Bologna (c/o Coin Bologna via Rizzoli n.7), la cui mail mi sembra sia  inglotitalia@inglotcosmetics.it oppure chiederò a qualche mia amica di andare ad acquistare per mio conto. Mai più tramite lo store di Milano. 
Devo ammettere che la cosa soprattutto mi dispiace perché da quello che ho potuto vedere questi ombretti sono di qualità eccelsa, e di certo il personale comportandosi così toglie la voglia di ordinare a chiunque. Mi è stato riferito che nel punto vendita fisico sono molto gentili, e infatti non parlo di quest'aspetto, ma dell'aspetto "acquisti online". Ci tengo a specificarlo, anche perché è l'unica esperienza che ho avuto con loro, non potrei di sicuro dire di più. 

Per quanto riguarda i prodotti, ne parlerò più approfonditamente più avanti (quando li avrò testati al massimo). Una cosa positiva che posso sicuramente dire è che sono arrivati impacchettati egregiamente e senza nessun difetto. "Almeno quello!" direte voi... 

Ovviamente se avete da condividere anche voi esperienze simili (anche con altri marchi se volete), i commenti sono a vostra disposizione :)


5 vostre reazioni:

MISSLORETTA..UN MONDO A COLORI! ha detto...

certo che a volte si perdono proprio in un bicchiere d'acqua!

nakoruru ha detto...

hai fatto bene a far presente la questione, si sono comportati in maniera veramente poco professionale, soprattutto quando messi di fronte all'evidenza avrebbero dovuto prendere atto e scusarsi!
Da Inglot vorrei ordinare un rossetto blu ma mi frenano varie cose (visto che il blu non è un colore facile da portare sulle labbra e non l'ho mai potuto testare) a cui ora va ad aggiungersi anche questo problema, perché che da quel che ho capito i rossetti della linea pacific fisicamente ci sono solo nello store di milano...

Dadda ha detto...

Hai fatto benissimo a fargli presente della spedizione con tanto di prove.
Ora però sono curiosissima di vedere una fotina con le cose che hai preso *_*

Misato-san ha detto...

@ nakoruku
non ci sono solo a Milano. Ma negli altri punti vendita devi ordinarli, dissero.

Tornando a bomba ne abbiamo già parlato ieri su facebook in maniera diffusa, quindi sai che hai tutta la mia comprensione.
Sono rimasta delusa perché come dicevo lì, in negozio gestiscono bene le cose ed è un peccato che poi online non facciano altrettanto perché hanno BEI prodotti e dovrebbero anche invogliare noi clienti a continuare a servirci da loro (io ho frequentato un po' lo store perché abitavo a Torino, ora sono molto più giù e quindi o aspetto di rimettere piede dove c'è o mi tocca l'ordine a distanza).

ci sono altri negozi dove io mi son trovata male e non ordino più... da The All Natural Face per esempio, un mese d'attesa e 15 email al servizio clienti sempre inevase (ed è uno store che ha buona fama!) mi ci hanno fatto mettere una pietra sopra. Oppure mybodysoul, idem. Che sia arrivata la roba non vuol dire che io mi consoli per il trattamento subito.
Quest'anno ho avuto problemi anche con Neve, non per colpa loro ma di Bartolini, tanto che ho deciso che io ordino da chi usa Bartolini come corriere solo se sono disperata E la spedizione è gratuita, perché pagare il corriere per vedere la roba dopo 7 giorni anche no.

Alessia Turdo ha detto...

Buona sera ragazze,
mi rendo conto che il post è un po' vecchiotto,, ma ho avuto modo solo adesso di "finirci dentro" per caso girando qua e la sul web. Sono la make-up artist di INGLOT Milano, mi chiamo Alessia e volevo dire la mia (senza polemizzare su nulla, per carità!).
Ho letto tutto con molta attenzione e.... wow, hai ragione ad esserti infastidita e hai fatto bene anche a far presente la cosa. Io lavoro per INGLOT dall' inizio, addirittura da ancor prima che aprisse il primo negozio di Milano, quindi so bene come funziona il meccanismo alle spalle di quello che viene mostrato. Non è per giustificare me e le mie colleghe, ma vorrei spiegarvi brevemente come funzionano gli ordini online. Arrivano le mail in negozio all' indirizzo che conoscete ormai benissimo info@inglotitalia.it , non abbiamo un ufficio che se ne occupa esclusivamente. Quindi, in sole 9 ore noi dobbiamo: rispondere alle valanghe di mail, evadere gli ordini, rispondere al telefono, prendere gli appuntamenti, truccare, tenere i corsi, seguire i clienti in negozio e fare in modo che nessuno rubi nulla possibilmente! Lo so, questo non ci da il diritto di rispondere con "presunzione", ma vi assicuro che per noi, TUTTE VOI siete fondamentali e tutto è, fuorché presunzione! Cerchiamo di fare tutto questo al meglio, ma a volte può capitare l' incomprensione, lo sbaglio, l' errore, la svista...
E' anche vero però che da allora è passato molto tempo, il rodaggio è finito e siamo riusciti a trovare la nostra organizzazione per poter fare tutto nel miglior modo possibile. Per i motivi spiegati sopra, di certo non siamo sempre velocissime nell' evasione degli ordini, ma ci teniamo a soddisfare il più possibile tutte quante, siamo dalla vostra parte! :)
Ultimissima cosa, poi la pianto :) .
Qusto commento è scritto da me personalmente in quanto Alessia Turdo non in quanto INGLOT. Nessuno mi ha spinto a farlo, è stata una mia decisione da "privata". Mi sono solo sentita "tirata in mezzo" e ho voluto dire la mia. Grazie comunque a tutte voi INGLOTTINE e non! Ciao bellezze! :)

Tatatatà... pubblicità :D

 

giune's boudoir Copyright © 2012 Design by Ipietoon Blogger Template